Questo sito contribuisce alla audience di

Bonstetten, Charles Victor de-

scrittore svizzero (Berna 1745-Ginevra 1832). Studioso interessato a vari aspetti della cultura europea, scrisse le sue opere fino al 1803 in tedesco e poi in francese. In gioventù conobbe J.-J. Rousseau, Charles Bonnet e Voltaire; completò gli studi a Leida. Viaggiò molto attraverso l'Europa, per stabilirsi definitivamente a Ginevra. Tra le opere in lingua tedesca, soprattutto studi storici e sociali, spiccano Schriften (1782) e Neue Schriften (1799-1801). Le opere posteriori, scritte sotto l'influsso di Mme de Staël, rivelano gli elementi caratteristici del primo romanticismo. Tra le sue opere si ricordano: Voyage sur la scène des six derniers livres de l'Énéide (1804), L'homme du Midi et l'homme du Nord (1824), e due raccolte di corrispondenza: Lettres à Mathisson (1827) e Lettres à Frederike Brun (1829).

Media


Non sono presenti media correlati