Questo sito contribuisce alla audience di

Bossilkov, Eugenio

vescovo(Belene 1900-Sofia 1952). Entrato nella congregazione religiosa dei Passionisti, fu ordinato sacerdote nel 1926. Nel 1947 fu consacrato vescovo e nominato titolare della diocesi di Nicopoli. Per cinque anni condusse un'aperta battaglia contro le leggi speciali sulle confessioni religiose emanate nel 1947 dal governo bulgaro su ordine di Stalin. Nel luglio 1952 fu arrestato con l'accusa di sovversione e spionaggio e condannato a morte dal tribunale di Sofia. Il 15 marzo 1998, dopo un lungo processo di canonizzazione, iniziato subito dopo la sua morte, è stato proclamato beato da Giovanni Paolo II.

Media


Non sono presenti media correlati