Questo sito contribuisce alla audience di

Bowen, metodo-

terapia energetica introdotta dall'australiano Thomas Bowen (1916-1982), che peraltro non ne enunciò mai i principi teorici. Per questo tra coloro che la praticano esistono tuttora punti di vista discordanti riguardo al suo meccanismo d'azione, anche se i più suppongono che le manipolazioni, peraltro molto dolci, abbiano la funzione di stimolare la capacità di autoguarigione del paziente armonizzandone l'energia vibrazionale bloccata o ridotta. Durante la seduta, che si protrae di solito per 40 minuti, il terapeuta procede a massaggiare con lievi tocchi circolari muscoli, tendini e tessuto connettivo, insistendo su aree specifiche sovrapponibili ai punti trigger; di tanto in tanto sospende la sua opera per brevi intervalli per dare il tempo al paziente di registrare i cambiamenti in atto nel proprio corpo e acquistare un nuovo equilibrio. La pratica, poco diffusa in Italia, sembra raccomandabile soprattutto per ridurre la tensione muscolare, migliorare la circolazione sanguigna e promuovere l'eliminazione delle tossine.

Media


Non sono presenti media correlati