Questo sito contribuisce alla audience di

Branner, Hans Christian

scrittore danese (Ordrup 1903-Copenaghen 1966). Iniziò la sua attività di romanziere con Giocattoli (1935), in cui è posto in risalto il conflitto tra la forza distruttrice del potere dispotico e la forza costruttrice della libertà individuale. Seguirono il romanzo Il bambino gioca alla spiaggia (1937) e le novelle Fra poco non ci saremo più (1939) e Due minuti di silenzio (1944) dove, ispirandosi alla psicanalisi, Branner analizza la solitudine, l'angoscia e il conflitto fra umanità e violenza determinati dalla seconda guerra mondiale. Nelle opere Il sogno di una donna (1941) che suscitò notevole scalpore e Nessuno conosce la notte (1958), sull'occupazione tedesca, Branner si avvicinò al simbolismo. Scrisse anche drammi come: Fratelli (1952) e Thermopyla (1958).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti