Questo sito contribuisce alla audience di

Broca, Pierre Paul

chirurgo e antropologo francese (Sainte-Foy-la-Grande, Gironda, 1824-Parigi 1880). Chirurgo di fama, compì importanti studi di morfologia e fisiologia cerebrale, che consentirono la localizzazione di numerosi centri nervosi del cervello, in particolare della sede del linguaggio. Fautore delle possibilità della neurochirurgia, fu il primo a operare un ascesso cerebrale. Viene inoltre considerato il fondatore della moderna antropologia fisica; a lui si deve fra l'altro la fondazione del primo istituto di antropologia, quello di Parigi (1876). Introdusse i metodi per l'osservazione e la misura delle ossa (osteometria) e in particolare del cranio (craniometria); ideò vari strumenti di misura, fra i quali l'antropometro e le scale cromatiche. Appassionato assertore della poligenesi, sostenne che il genere umano è formato da specie (le razze umane) molto più differenti fra loro di quanto non lo siano le specie in zoologia; tale affermazione, ancor oggi condivisa da molti pur non avendo alcun fondamento scientifico, lo portò a sostenere la superiorità della Francia, definita come nazione di “Galli brachicefali”, nei confronti della popolazione tedesca formata da “Germani dolicocefali”. Tra le opere: Recherches sur l'hybridité animale et sur l'hybridité humaine en particulier, considérées dans leurs rapports avec la question de la pluralité des espèces humaines (1860). § Circonvoluzione frontale inferiore di Broca, occupa la parte inferiore e laterale del lobo frontale del cervello, nella cui porzione posteriore si trova il centro verbomotore di Broca, sede cerebrale della funzione del linguaggio. § Incisura sopraorbitale di Broca, il maggiore dei solchi della circonvoluzione frontale mediale del cervello. § Lobo del corpo calloso o lobo limbico di Broca, circonvoluzione cerebrale situata sopra il corpo calloso, dove (area paraolfattoria di Broca) terminano le fibre del nervo olfattivo.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti