Questo sito contribuisce alla audience di

Bronnen, Barbara

scrittrice austro-tedesca (Berlino 1939). Tutta la sua opera sia narrativa sia saggistica è incentrata sulle esperienze di individui falliti o perdenti, dei diversi e degli outsider nella società post-industriale. Tra i romanzi migliori è quello autobiografico Die Tochter (1980; La figlia) in cui, oltre alla sua vicenda personale, tratteggia anche il rapporto con la figura contraddittoria del padre, lo scrittore Arnolt Bronnen. Altre opere sono: Die Diebin (1982; La ladra), Die Überzählige (1984; La donna in eccedenza), Die Briefstellerin (1986); Meine Toskana. Eine Liebeserklärung (1995; La mia Toscana. Una dichiarazione d'amore) e Die Stadt der Tagebücher (1996; La città dei diari). Nel 1998 ha pubblicato Leas siebter Brief (La settima lettera di Lea) e la biografia dei comici bavaresi Karl Valentin e Liesl Karstadt.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti