Questo sito contribuisce alla audience di

Bruzi

(latino Bruttíi). Popolo dell'Italia meridionale, di origine incerta ma di lingua osca, insediato nel Bruzio, la parte meridionale della Calabria, a S del Crati e del Lao. Sottomessi e italicizzati dai Lucani, i Bruzi li servivano come pastori. Resisi indipendenti verso la metà del sec. IV a. C., si dettero un'organizzazione di tipo federale, con capitale Consentia, e conquistarono subito Terina, Ipponio, Turi e Sibari sul Traente e più tardi Tempsa e Petelia. Lottarono contro Alessandro il Molosso e contro Agatocle; furono ostili ai Romani nella guerra di Pirro e nella II guerra punica. Vinti, furono ridotti in servitù (i servi addetti ai magistrati nelle province si chiamavano bruttiani).

Media


Non sono presenti media correlati