Questo sito contribuisce alla audience di

Burnham, James

pubblicista politico statunitense (Chicago 1905-Kent, Connecticut, 1987). Seguace, da giovane, di Trotzkij, abbandonò poi l'ideologia marxista diventandone un critico intransigente. Autore del volume The Managerial Revolution (1941; trad. it., La rivoluzione dei tecnici, 1946), prospettò la fine dell'età capitalistica, teorizzando l'avvento di una nuova classe dominante, quella dei managers-dirigenti, cui sarebbero spettati, nella società del futuro, la gestione e il controllo di tutte le leve del potere. Fra gli altri suoi scritti: The Machiavellians (1934), The Struggle for the World (1947; La lotta per il potere mondiale), The Coming Defeat of the Communism (1952; L'incipiente disfatta del comunismo).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti