Questo sito contribuisce alla audience di

Cìbira

(greco Kíbyra). Antica città dell'Asia Minore, fondata dai Lidi ai confini tra Caria, Licia e Pisidia, presso l'odierna Gölhisar. Capitale di una tetrapoli di cui facevano parte anche Bubon, Balbura ed Enoanda, fu inglobata nella provincia di Asia dopo le guerre mitridatiche. Distrutta dal terremoto del 23 d. C., ricostruita per volontà di Tiberio, rimase uno dei centri più importanti della regione. Sede vescovile, poi capitale di un théma bizantino, scomparve attorno al sec. X. Le estese rovine sono state recentemente rilevate, ma non ancora soddisfacentemente scavate. Sono peraltro ben visibili gli imponenti resti dello stadio, di un grande teatro, del bouleutèrion e di vari altri edifici. Attorno alla città si estendono vaste aree cemeteriali, ricche di sarcofagi e di tombe monumentali.