Questo sito contribuisce alla audience di

Cìnque canti

titolo che si suole dare a un lungo poema in ottave di L. Ariosto, iniziato intorno al 1521 e abbandonato verso il 1528. Pur trattando la stessa materia dell'Orlando furioso, dal quale sono stati esclusi per evitare scompensi tonali e narrativi, i Cinque canti testimoniano un gusto nuovo del poeta, più legato all'austerità religiosa e al meraviglioso tra mitologico e allegorico.

Media


Non sono presenti media correlati