Questo sito contribuisce alla audience di

Còla dell'Amatrice

nome con cui è noto il pittore e architetto italiano Nicola Filotesio (Amatrice 1489-1550). Iniziata l'attività come pittore, dapprima orientato verso i Crivelli (Madonna e Santi della Pinacoteca di Ascoli Piceno) poi verso Raffaello e quindi verso Michelangelo, dal 1518 al 1520 operò anche come architetto (e idraulico), svolgendo con fantasiosa irrequietezza temi di Bramante, Raffaello e Antonio da Sangallo, col quale ultimo collaborò (1542) nella Rocca Paolina di Perugia. Sua opera maggiore è la facciata della chiesa di S. Bernardino all'Aquila (1525; secondo ordine compiuto nel 1540). Ad Ascoli, dove lavorò nel palazzo del Popolo, gli si attribuiscono varie opere, tra cui la facciata del duomo e il palazzo Malaspina.

Media


Non sono presenti media correlati