Questo sito contribuisce alla audience di

Camaj, Martin

scrittore e poeta albanese (Dukagjin 1925- Monaco di Baviera 1992). Docente di letteratura albanese presso l'Università di Monaco di Baviera, si oppose al realismo sociale dominante nella narrativa del suo Paese dal dopoguerra fino agli anni Ottanta. Nostalgico delle tradizioni culturali perdute dell'Albania, critico nei riguardi del processo sfrenato di modernizzazione, fu spesso bollato come autore reazionario. Considerato uno dei maggiori autori albanesi contemporanei, esordì nel 1953 con la raccolta di liriche Un flauto sulle montagne, cui fece seguito un'altra raccolta di poesie dal titolo Canto dei pascoli d’inverno (1954). Dopo Leggende (1964) e L’uomo con se stesso e con gli altri (1978) Camaj pubblicò il romanzo Nel cerchio (1978), la sua opera migliore e Il terremoto (1982).

Collegamenti