Questo sito contribuisce alla audience di

Candiana

comune in provincia di Padova (25 km), 4 m s.m., 22,23 km², 2455 ab. (candianesi), patrono: san Michele (29 settembre).

Centro situato nella pianura compresa tra i fiumi Adige e Bacchiglione. Antico possedimento romano, la storia del paese si identifica con quella del monastero benedettino di San Michele, eretto nel 1097, elevato a commenda nel 1187, divenuto poi abbazia e soppresso nel 1783 dalla Repubblica di Venezia. Nel sec. XVII vi fiorì l'attività della manifattura delle celebri maioliche, con decorazioni floreali d'ispirazione persiana. Fino al 1878 si chiamò Pontecasale. § La parrocchiale fu edificata alla fine del sec. XV, forse su disegno di Lorenzo da Bologna, e restaurata nel sec. XX; l'interno è decorato da affreschi e sculture settecentesche. A Pontecasale è la villa Carraretto, costruita nel 1537-40 da Iacopo Sansovino, con un armonioso loggiato a due ordini sulla facciata, un cortile porticato e all'interno camini scolpiti dallo stesso Sansovino. § L'agricoltura produce cereali, foraggi e uva; è fiorente l'allevamento bovino. L'industria e l'artigianato sono attivi nei settori alimentare, impiantistico, dell'arredamento e della lavorazione del legno e delle materie plastiche.