Questo sito contribuisce alla audience di

Cargèghe

comune in provincia di Sassari (14 km), 333 m s.m., 12,07 km², 606 ab. (cargeghesi), patrono: santi Quirico e Giulitta (15 luglio).

Centro del Sassarese, situato sul versante settentrionale della punta Adde. Parte del Giudicato di Torres (sec. XI), nella curatoria di Fiolinas, nel 1255 passò ai Doria, quindi agli Aragonesi, che nel 1420 lo inclusero nella Baronia di Ploaghe. Passato agli Aymerich, fu riscattato al demanio nel 1839. § La secentesca chiesa di Santa Croce ha un ricco altare ligneo mentre quella settecentesca dei Santi Quirico e Giulitta custodisce un pregevole dipinto del 1558 del pittore fiorentino Baccio Gorini. § L'agricoltura produce ortaggi e uva da vino. È diffuso l'allevamento di ovini e caprini. L'industria opera nel settore dei materiali da costruzione. § Nei dintorni sorgono la chiesetta romanica di Santa Maria 'e Contra e le necropoli, ben conservate, di S'Elighe Entosu e di Pedras Serradas.