Questo sito contribuisce alla audience di

Carlo di Egmont

duca di Gheldria (Gavre 1467-Arnhem 1538). Figlio di Adolfo d'Egmont, che aveva dovuto cedere la Gheldria a Carlo il Temerario, fu aiutato dai re di Francia a riconquistare il suo patrimonio, lottando successivamente contro Filippo il Bello d'Austria e Carlo V. Nel 1528, in base a quanto stabilito dal Trattato di Gorcum, rientrò in possesso del ducato di Gheldria ma dovette riconoscersi vassallo dell'imperatore al quale doveva tornare il ducato in mancanza di discendenti legittimi. Dal 1534 tentò invano di lasciare il ducato a Francesco I di Francia.