Questo sito contribuisce alla audience di

Casèlla (musicista)

musicista fiorentino o pistoiese (fine sec. XIII), storicamente noto per aver musicato un madrigale di Lemmo da Pistoia, contenuto nel Codice Vaticano 3214. Fu amico di Dante, del quale musicò alcune canzoni; una di queste (Amor che nella mente mi ragiona) è intonata da Casella, per richiesta del poeta, nel secondo canto del Purgatorio. L'episodio dantesco di Casella esprime musicalmente i temi fondamentali della seconda cantica: la pace contemplativa e l'esaltazione dell'amicizia e dell'arte.

Collegamenti