Questo sito contribuisce alla audience di

Castèl d'Azzano

comune in provincia di Verona (12 km), 44 m s.m., 9,70 km², 10.242 ab. (casteldazzanesi o azzanesi), patrono: san Zeno (12 aprile).

Centro del basso Veronese, esteso in pianura tra i fiumi Adige e Tartaro; sede comunale è Azzano. Possesso del comune di Verona, fu munito di castello nel sec. XII. Sotto la dominazione scaligera fu feudo dei conti di Nogarola (sec. XIV). Fu teatro nel 1799 della vittoria degli austriaci sui francesi.§ La villa Violini-Nogarola, decorata con statue del Muttoni, fu trasformata nel sec. XVIII, quando fu rimaneggiata anche la trecentesca chiesa della Madonna del Bosco.§ Nel quadro economico locale occupano un posto di rilievo l'agricoltura (cereali, ortaggi e frutta) e l'allevamento bovino, suino ed equino. L'industria è attiva nei settori dell'abbigliamento, della fotolitografia, elettromeccanico, impiantistico, delle materie plastiche, dell'arredamento e dei componenti d'arredo, del legno, meccanico, edile e siderurgico.

Collegamenti