Questo sito contribuisce alla audience di

Castèl di Iùdica

comune in provincia di Catania (53 km), 475 m s.m., 102,28 km², 4694 ab. (iudicani), patrono: Madonna delle Grazie (seconda domenica di agosto)

Centro situato sul versante sudorientale del monte Iudica. Citato in epoca saracena con il nome di Zotica, ebbe un castello che fu poi conquistato da Ruggero d'Altavilla; in seguito appartenne a Caltagirone. Divenne comune autonomo nel 1934. Nei dintorni dell'abitato sorge un'importante area archeologica con numerosi resti di un insediamento greco del sec. V a. C. § L'economia si basa in prevalenza sull'agricoltura, con cereali, agrumi, ortaggi e olive; di rilevante importanza è anche l'allevamento ovino, bovino e caprino, cui si collega la produzione casearia. È ancora praticato il tradizionale artigianato del ricamo.