Questo sito contribuisce alla audience di

Castellétto d'Òrba

comune in provincia di Alessandria (32 km), 200 m s.m., 14,25 km², 1891 ab. (castellettesi), patrono: san Lorenzo (10 agosto).

Centro dell'Alto Monferrato, situato alla destra del torrente Orba. Contesa terra di confine, è uno dei borghi più antichi della valle: appartenne ai marchesi del Monferrato, ma nel 1169 si sottomise ad Alessandria, per tornare nel 1204 ai precedenti signori. Fu feudo di Opizzino Spinola e nel 1481 venne acquistato dagli Adorno di Genova. Passò ai Savoia nel 1708. § Il centro storico è caratterizzato da piccole strade con edifici antichi che salgono verso il massiccio castello quadrangolare (sec. XIII), che conserva elementi del gotico piemontese e merlature; le parrocchiali di Sant'Antonio e San Lorenzo hanno facciate barocche. Presso il cimitero sorge la duecentesca pieve di Sant'Innocenzo, romanica e perfettamente conservata, con affreschi dei sec. XIV-XV. § L'economia si basa sull'agricoltura (uva, cereali e ortaggi) e su un buon flusso turistico, richiamato anche dalle fonti termali di acque oligominerali, sulfuree e ferruginose, che alimentano stabilimenti per l'imbottigliamento.