Questo sito contribuisce alla audience di

Castelpizzuto

comune in provincia di Isernia (18 km), 836 m s.m., 15,29 km², 143 ab. (pizzutesi), patrono: sant’ Agata (5 febbraio).

Centro situato su un colle, al margine settentrionale del Matese. Possesso dei d'Evoli in età angioina (Rocca di Pizzuto o Castrum Piczutum), dal sec. XIV passò in feudo a numerose signorie, tra cui i Pandone e, ultimi, i Terzi. § Il borgo medievale, pressoché abbandonato, conserva resti di un palazzotto baronale. La chiesa, dedicata a Sant'Agata dal 1594, ha perso completamente le forme originarie. § L'economia si basa sull'agricoltura (cereali e foraggi per l'allevamento bovino, ovino e caprino) e sull'imbottigliamento di acque minerali della sorgente La Folgara.