Questo sito contribuisce alla audience di

Castelvècchio di Ròcca Barbéna

comune in provincia di Savona (60 km), 430 m s.m., 16,68 km², 194 ab. (castelvecchiesi), patrono: Maria Santissima Assunta (15 agosto).

Centro del bacino della valle del torrente Neva, è uno tra i borghi medievali più caratteristici della zona. Importante feudo dei marchesi di Clavesana (sec. XII-XIII), seguì poi le tormentate vicende di Zuccarello. Acquistato nel 1623 dai Savoia, passò poi a Genova, le cui milizie, dopo un lungo assedio, costrinsero i piemontesi ad arrendersi (1672). § Il paese, arroccato su uno sperone alle pendici meridionali della rocca Barbena, si raggruppa attorno al castello dei Clavesana: costruito durante il dominio della famiglia, fu gravemente danneggiato durante l'assedio del sec. XVII; dall'apertura antistante l'ingresso si gode un magnifico panorama sul borgo e a distesa sulla valle. La parrocchiale dell'Assunta è una ricostruzione secentesca di una chiesa più antica. § L'agricoltura si basa sulla coltivazione di alberi da frutto, olivo, vite e ortaggi; si pratica lo sfruttamento forestale. Rilevante è il flusso turistico, richiamato dalla particolarità del borgo e dai dintorni di notevole interesse naturalistico ed escursionistico.