Questo sito contribuisce alla audience di

Castra

poeta fiorentino (sec. XIII). È citato da Dante nel De Vulgari Eloquentia come autore di una canzone scritta, con intenti parodistici, in marchigiano. Il testo è contenuto nel Canzoniere Vaticano 3793.