Questo sito contribuisce alla audience di

Cavarèno

comune in provincia di Trento (47 km), 973 m s.m., 9,65 km², 923 ab. (cavarenesi), patrono: santa Maria Maddalena (22 luglio).

Centro dell'alta val di Non, situato sull'altopiano che si estende ai piedi del passo della Mendola. Compreso nel territorio dell'antica Anaunia, fu possesso dei principi-vescovi di Trento (1027), a lungo contrastato dai conti di Tirolo. § L'abitato conserva case rustiche dei sec. XVI e XVII; di una chiesa del sec. XV, andata distrutta, sopravvive il campanile gotico. Nella parrocchiale di Santa Maria Maddalena si possono ammirare due pale di G. B. Lampi. Nell'antica chiesetta di San Fabiano si trovano un altare ligneo votivo (1522) e affreschi del sec. XV. § L'economia si basa sull'agricoltura, che produce mele, pere, patate e foraggi. L'industria opera nei settori meccanico (apparecchi di precisione, avvolgibili, trasporti a fune), delle materie plastiche (produzione di tapparelle) e del legno (produzione di imballaggi). Fiorente il turismo.