Questo sito contribuisce alla audience di

Cerezo, Mateo

pittore spagnolo (Burgos ca. 1626-1666). Allievo precoce di un poco noto pittore del medesimo nome, nel 1641 si trasferì a Madrid alla scuola di Carreño de Miranda. Subì l'influsso della pittura di Tiziano e di Van Dyck, palese in numerose opere (Maddalena penitente, 1661, Amsterdam, Rijksmuseum; Ecce Homo, Museo Nazionale di Budapest; San Girolamo, Madrid, Accademia Reale di S. Fernando), che costituiscono uno dei più validi apporti alla pittura della scuola di Madrid, di cui Cerezo è uno dei maggiori esponenti. Sue opere in Spagna sono al Prado (Nozze mistiche di S. Caterina, S. Agostino), a Valladolid (chiesa di S. Lorenzo), nel Museo di Navarra, ecc.