Questo sito contribuisce alla audience di

Cerkovski, Canko

pseudonimo dello scrittore e uomo politico bulgaro Canko Bakalov (Bjala Čerkva 1869-Sofia 1926). Fu deputato e, dopo la fine della I guerra mondiale, ministro del Partito dei Contadini. Imprigionato dopo il colpo di Stato del 1923, fu liberato poco prima di morire. Tema centrale della sua ispirazione è la vita del contadino bulgaro. Allo spirito di rivolta socialista che anima i versi giovanili di Ore angosciose si sostituirono più tardi gli accenti più personali di Canzoni della campagna. C. è autore anche di racconti realistici (Predestinati e Sotto il vecchio salice), di drammi (Giovani spensierati) e di un romanzo (Dalle pieghe del cuore, postumo, 1926).

Media


Non sono presenti media correlati