Questo sito contribuisce alla audience di

Chōgen

monaco buddhista giapponese (Kyōto 1121-1206). Si occupò della costruzione di molti templi. Divenuto monaco all'età di 13 anni, convertitosi poi alla “setta della Pura Terra” (Jōdo), raccolse contributi per la costruzione di templi e statue in molte zone del Paese. Viaggiò anche nella Cina del periodo Sung, riportando in Giappone vari esempi di pittura e scrittura cinesi. Nel 1180, dopo il grande incendio del tempio Tōdai-ji, a Nara, la corte si affrettò ad approntare un piano di ricostruzione, tanto oneroso, però, che si ricorse alle donazioni pubbliche: Chōgen fu scelto per presiedere i lavori. Lo stile adottato per il nuovo tempio era completamente differente dalle strutture del periodo Nara e Heian, in quanto Chōgen (che contribuì in modo essenziale al reperimento dei fondi e seguì da vicino tutte le fasi dei lavori) combinò elementi tratti dai coevi templi cinesi con altri assolutamente nuovi e originali: ne risultò un tipo di architettura piuttosto massiccia, ma al tempo stesso di indiscutibile bellezza .

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti