Questo sito contribuisce alla audience di

Chaminade, Guillaume-Joseph

sacerdote francese (Périgueux 1761-Bordeaux 1850). Avendo rifiutato il giuramento alla “costituzione civile del clero” (1790), esercitò il ministero in modo clandestino, finché nel 1797 riparò a Barcellona. Nel 1800 ritornò in Francia e a Bordeaux, dove dapprima creò l'Opera della Misericordia (1801) e poi fondò l'Istituto delle Figlie di Maria (1816), con l'aiuto di Adèle de Tranquellon, e la Società di Maria (1817). Scrisse un Manuel du serviteur de Marie (1801); rilevanti dal punto di vista della formazione ascetica e religiosa sono le sue numerose lettere, raccolte poi in cinque volumi. Nel 1918 fu introdotto il processo per la sua beatificazione.