Questo sito contribuisce alla audience di

Chaves

città del Portogallo, nel distretto di Vila Real, 55 km a NNE del capoluogo, a 368 m sul fiume Tâmega, non lontano dal confine spagnolo. Lavorazione della seta e della lana. Il turismo è favorito dalla presenza di sorgenti termali e di interessanti edifici (ponte romano, chiesa romanica e castello del sec. XV). § Fondata da Vespasiano nel 78 come centro termale (Aquae Flaviae), fu importante colonia romana. Aspramente disputata nel Medioevo fra Svevi, Castigliani e Mori, passò più volte dagli uni agli altri, e fu quindi teatro di scontri fra Portoghesi e Spagnoli. All'epoca delle guerre napoleoniche venne conquistata dal maresciallo Soult (1809), ma poco dopo l'intera guarnigione francese capitolò di fronte al generale portoghese Amarante. Nel 1822 il generale Silveira (creato poi marchese di Chaves) sconfisse presso Chaves il costituzionalista Luis do Rego. Dopo l'avvento della Repubblica (1910), la città fu attaccata invano dal monarchico Paiva Coucero.