Questo sito contribuisce alla audience di

Collins, Francis

genetista statunitense (Staunton, Virginia, 1950). Laureatosi in chimica all'Università della Virginia e specializzatosi in chimica fisica presso l'Università di Yale, convinto che nel campo della biologia molecolare e della geneticatessero ormai raggiungere importanti risultati scientifici, si è successivamente iscritto alla facoltà di medicina dell'Università del Nord Carolina, avviando i suoi primi studi sui geni. Lavorando sugli allungamenti del DNA, è giunto nel 1989 all'identificazione del gene delle fibrosi cistiche, nel 1990 alla scoperta del gene delle neurofibromatosi e nel 1993 a quella del gene della malattia di Huntington. Nello stesso anno Collins è stato chiamato presso il National Center for Human Genome Reserch, di cui poi è divenuto direttore, per proseguire gli studi avviati da James Watson. Più tardi, ha costituito all'interno di questo centro un nuovo gruppo di ricerca, impegnato in un programma internazionale sul sequenziamento dei geni umani, conseguendo in questo campo numerosi successi che l'hanno portato agli inizi del 2001, contemporaneamente a Craig Venter, a rendere note le informazioni sul genoma umano e a fornirne una mappa rappresentativa.Nel 2003 Collins ha annunciato di aver completato la mappatura del genoma umano.

Media


Non sono presenti media correlati