Questo sito contribuisce alla audience di

Confessióni di un italiano, Le-

romanzo di Ippolito Nievo. Scritto tra la fine del 1857 e l'agosto del 1858, fu pubblicato postumo, senza la revisione dell'autore, nel 1867, col titolo Confessioni di un ottuagenario (la prima edizione critica è del 1931, la definitiva del 1962). Carlo Altoviti, ottuagenario nel 1858, ricompone i momenti della sua lunga vita, valutandoli in prospettiva e intrecciandoli con la storia italiana dal tramonto della Repubblica di Venezia fino al 1856 e con il lungo appassionante vincolo che lo legò alla cugina Pisana, indimenticabile figura femminile della letteratura italiana.