Questo sito contribuisce alla audience di

Conulati o Conulàridi

sm. pl. [dal genere Conularia]. Ordine (Conulata) estinto di Celenterati Scifozoi i cui rappresentanti vissero in tutti i mari dal Cambriano medio al Triassico inferiore. Questi animali, un tempo attribuiti erroneamente ai Gasteropodi o a vari tipi di vermi, erano costituiti da uno scheletro esterno chitinofosfatico, composto da diverse placche di lunghezza variabile da 4 a 10 cm, a forma di piramide. All'interno del guscio viveva l'animale, i cui tentacoli sporgevano all'esterno da un'apertura posta alla base della piramide. L'animale aveva la possibilità di ritirarsi completamente all'interno del guscio, chiudendo l'apertura con una serie di placche mobili. Poco si sa sul modo di vita dei Conulati, Celenterati che non hanno riscontro nella natura odierna; si ritiene tuttavia che negli stadi giovanili vivessero attaccati al fondo marino per mezzo dell'apice della piramide e che negli stadi adulti assumessero invece un modo di vita libero. Tra i generi principali, Conularia ed Euconularia. La scarsa conoscenza delle abitudini dei Conulati e, insieme, il fatto che la maggior parte di essi non assomiglia affatto alle meduse, fa propendere alcuni studiosi per la separazione dei Conulati dagli Scifozoi e la creazione di un phylum a parte, ormai completamente estinto.