Questo sito contribuisce alla audience di

Corchiano

comune in provincia di Viterbo (26 km), 196 m s.m., 32,90 km², 3337 ab. (corchianesi), patrono: Madonna delle Grazie (15 settembre).

Centro alle falde orientali dei monti Cimini. Di origine etrusca, fu possesso della Chiesa (sec. VIII) sotto la giurisdizione di Civita Castellana. Soggetto a Viterbo nel sec. XIII, divenne feudo dei Savelli e tornò alla Santa Sede nel sec. XVI.§ Pochi sono i resti del periodo medievale, tra i quali la chiesa di San Biagio con affreschi del Quattrocento, le rovine della rocca e una fontana restaurata nel 1661. Nei pressi è la chiesa della Madonna del Soccorso (sec. XVI), con affreschi attribuiti ai Torresani. Nel territorio sono presenti i resti di un centro etrusco e tombe scavate nella roccia (Puntone del Ponte).§ Le risorse agricole riguardano le colture specializzate della vite, del nocciolo e dell'olivo. L'industria è attiva nei settori ceramico, siderurgico, enologico, della porcellana, dell'arredamento, dei sanitari, della lavorazione del tufo e del legno.

Media


Non sono presenti media correlati