Questo sito contribuisce alla audience di

Corléto Monfòrte

comune in provincia di Salerno (78 km), 672 m s.m., 58,77 km², 764 ab. (corletani), patrono: santa Barbara (10 luglio).

Centro dell'alto Cilento, posto sul versante sudorientale dei monti Alburni; è compreso nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Nel Medioevo fu borgo fortificato ed ebbe vari feudatari, fra cui i Sanseverino (1457), i Pignatelli (1530) e i Capece Galeota (sec. XVIII). Fu gravemente danneggiato dal terremoto del 1980. § La chiesa di Santa Barbara, sorge sui resti di un tempio dedicato a Diana. Nella parte alta dell'abitato è la chiesa di San Giovanni (sec. XVI), con campanile a torre. Nel sito archeologico del Piano del Bue sono i resti di un insediamento di epoca romano-lucana. § L'economia si basa sull'allevamento (bovini, bufali da latte e ovini) e sull'agricoltura (foraggi, cereali e olive).