Questo sito contribuisce alla audience di

Costante II

imperatore d'Oriente (? 630-Siracusa 668). Succedette al padre Costantino III, sventando il tentativo di usurpazione di Eracleona (641). Nei conflitti religiosi impose il monotelismo con un editto (Typos, 648) a cui il papa Martino I reagì, scontando con la deportazione il suo coraggio. Costante si dedicò alla difesa dell'impero attaccato in Asia e in Africa dagli Arabi e in Europa dagli Slavi. Dopo una spedizione in Italia contro i Longobardi del Mezzogiorno (663), si stabilì a Siracusa, col progetto di promuovere dalla Sicilia una grande controffensiva antimusulmana per la riconquista del Mediterraneo, ma fu assassinato.

Media


Non sono presenti media correlati