Questo sito contribuisce alla audience di

Costantino IX

Monomaco, imperatore bizantino (m. 1055). Salì al trono sposando (1042) l'imperatrice Zoe, figlia di Costantino VIII e vedova di Romano III e di Michele IV, e scampò a due tentativi di usurpazione (Giorgio Maniace e Leone Tornicio, 1043-47). Durante il suo regno l'impero, per difetto di organizzazione militare, perdette via via i domini d'Italia a opera dei Normanni e subì i primi gravi attacchi dei Selgiuchidi in Asia, ma ebbe un grande splendore culturale. Nel 1054, falliti, a causa dell'atteggiamento intransigente del patriarca Michele Cerulario, i tentativi di Costantino per un accordo con il papa Leone IX, avvenne la separazione definitiva della Chiesa greca dalla romana.

Media


Non sono presenti media correlati