Questo sito contribuisce alla audience di

Crèso

(greco Krôisos; latino Croesus). Re di Lidia (560-546 a. C.); completato l'assoggettamento delle città greche costiere con la conquista di Efeso e Mileto, ebbe in seguito rapporti amichevoli con esse e inviò numerose offerte nel Santuario di Delfi. L'ascesa della Persia, con Ciro, lo indusse ad allearsi con Amasis d'Egitto e Nabonedo di Babilonia. Dopo uno scontro, che ebbe esito incerto, a Pteria, Creso ripiegò verso Sardi; assediato e sconfitto prima che gli giungessero gli aiuti sperati, fu catturato e la Lidia venne annessa all'impero persiano. La fine di Creso fu poi oggetto di varie leggende, secondo le quali sarebbe stato salvato dal rogo da Apollo ovvero sarebbe divenuto amico e consigliere di Ciro. § Con riferimento alle straordinarie ricchezze del re lidio, il termine è entrato nel linguaggio comune, per antonomasia, a indicare persona ricchissima: “Se diverrete tanti Creso, sarà anche meglio” (Verga).

Media


Non sono presenti media correlati