Questo sito contribuisce alla audience di

Cròsa

comune in provincia di Biella (16 km), 420 m s.m., 0,96 km², 336 ab. (crosesi), patrono: santi Cosma e Damiano (26 settembre).

Centro posto sul versante sinistro della valle del torrente Strona. Fece parte del feudo di Mortigliengo, possesso dei vescovi di Vercelli, dei signori di Bolgaro e quindi del comune di Vercelli, ma sempre conteso per il suo mercato dal comune di Biella. Passato ai Fieschi nel 1394, fu assegnato da Carlo Emanuele I a Giovanni di Wilcardel (1619). § L'economia si basa sull'industria laniera e dell'arredamento (mobilifici).