Questo sito contribuisce alla audience di

Crisoclòridi

sm. pl. [sec. XIX; dal genere Chrysochloris]. Famiglia (Chrysochloridae) di Insettivori, esclusivamente africani, cui appartengono 5 generi (, , , e ) e circa 20 specie (solo 11 secondo alcuni autori), note come talpe dorate e diffuse dal Camerun e dalla Tanzania sino alla regione del Capo. Lunghi da 8 a 23 cm e di forme somiglianti alle vere talpe, i Crisocloridi hanno muso a tronco di cono, sono privi di orecchie esterne visibili e, in alcuni generi, di bolle timpaniche, hanno occhi molto ridotti o ricoperti da pelle, arti corti, gli anteriori con 4 dita, di cui i due mediani muniti di enormi unghioni atti allo scavo, i posteriori con 5 dita riunite da membrana e con corte unghie. La pelliccia è di aspetto sericeo, con tinte iridescenti e metalliche, verde, giallo-violetto, bronzeo e dorato. Di costumi ipogei, i Crisocloridi frequentano ambienti vari, da zone desertiche a savane e zone boscose, scavandosi tane od occupando quelle di certi roditori, come i Batiergidi. Si cibano di molti piccoli animali e sono attivi soprattutto nel periodo delle piogge. I Crisocloridi sono posti all'interno dell'ordine dei Tenrecomorfi, ma la loro posizione sistematica è piuttosto incerta.

Media


Non sono presenti media correlati