Questo sito contribuisce alla audience di

Delitto di Padre Amaro, Il-

(O crime do Padre Amaro), romanzo del narratore portoghese José Maria de Eça de Queiroz, pubblicato dapprima nella Revista Ocidental (1875), poi, molto rimaneggiato, in volume (1880). Ambientato nella cittadina di Leiria, il romanzo – il primo della scuola realista portoghese – affronta il problema del celibato del clero. Attraverso la storia degli amori sacrileghi di un giovane prete, di nome Amaro, e di Amelia, vittima di una educazione religiosa bigotta e borghese, l'autore riesce magistralmente a delineare un sottile quadro della vita di provincia. E questo fu certo il punto di partenza di Eça; ma poi il suo genio di romanziere lo portò soprattutto a sottolineare i caratteri individuali dei personaggi, e in modo particolare la loro vita erotica, palese e segreta, nella cui complessità lo scrittore si muove con mano casta e maliziosa insieme, trasformando in perfezione di stile la sua spietata intelligenza. Anche la satira delle abitudini borghesi e di certi aspetti intellettuali, velleitariamente letterari, della gente di provincia offre a Eça momenti di grande acutezza; ma qui l'insieme è tragico e l'humour non riesce a nascondere la buia sostanza delle cose.

Media


Non sono presenti media correlati