Questo sito contribuisce alla audience di

Des Périers, Bonaventure

poeta e narratore francese (Arnay-le-Duc, Borgogna prima metà del sec. XV). Umanista, incontrò verso il 1535 Margherita di Navarra e ne divenne segretario. Mise probabilmente mano alle opere della regina, in qualità di correttore, e ne subì l'influenza, soprattutto religiosa, avvicinandosi alla Riforma. Collaborò infatti alla traduzione della Bibbia, ma l'amicizia con Dolet e le letture dei classici gli fornirono ardite teorie atee, rare per l'epoca, abilmente celate dietro un velo allegorico nel Cymbalum mundi (1537), insieme di quattro dialoghi satirici contro il cristianesimo, che il Parlamento di Parigi fece distruggere e che Calvino bollò di empietà. Scrisse ancora numerose poesie alla maniera di Marot e quasi certamente Les nouvelles récréations et joyeux devis (postume, 1558; Nuove ricreazioni e giocondi ragionari), raccolta di oltre cento novelle.

Media


Non sono presenti media correlati