Questo sito contribuisce alla audience di

Deutsche Christen

(Cristiani tedeschi), denominazione dell'ala della Chiesa evangelica tedesca che, nel 1932, si schierò con il Partito nazionalsocialista su una piattaforma di misticismo razzistico-guerriero comportante l'antisemitismo e l'esaltazione di una missione divina attribuita a Hitler “per la distruzione dei mali fisici, sociali e spirituali”. Appoggiati da Hitler, i Deutsche Christen ottennero nelle elezioni ecclesiastiche del luglio 1933 una maggioranza assoluta di voti e nello stesso anno fu nominato vescovo del Reich il nazista Ludwig Müller, che scatenò una violenta campagna antisemitica. L'opposizione ai Deutsche Christen, raccolta dapprima intorno alla rivista Theologische Existenz heute (Esistenza teologica oggi), si espresse soprattutto nella Bekennende Kirche.

Media


Non sono presenti media correlati