Questo sito contribuisce alla audience di

Dulbécco, Renato

biologo italiano naturalizzato statunitense (Catanzaro 1914-La Jolla, California, Stati Uniti, 2012). Trasferitosi nel 1947 negli Stati Uniti, lavorò nel Laboratorio di S. E. Luria all'Università dell'Indiana. Passato all'Imperial Cancer Fund di Londra, elaborò una particolare tecnica nella quale s'impiegano virus di tumori animali per trasformare in vitro cellule normali in cellule cancerose, consentendo in tal modo di esaminare le primissime fasi della mutazione oncogena. Nel 1975 divise con D. Baltimore e H. M. Temin il premio Nobel per la fisiologia e la medicina, loro assegnato per le scoperte concernenti l'interazione tra virus oncogeni e materiale genetico delle cellule; fu uno dei promotori del "Progetto Genoma".

Media


Non sono presenti media correlati