Questo sito contribuisce alla audience di

Echeverría, Esteban

scrittore e uomo politico argentino (Buenos Aires 1805-Montevideo 1851). Ventenne, andò in Francia dove rimase per quattro anni e dove si formò alla lezione dei grandi scrittori romantici che, tornato in patria, contribuì a diffondere, soprattutto attraverso le raccolte di versi Consuelos (1834) e le Rimas (1837) nelle quali figura il poemetto epico-narrativo La cautiva, capolavoro dell'autore e del primo romanticismo argentino. Grande importanza ha anche il racconto El matadero (1838), che segna il nuovo corso dell'arte di Echeverría. L'agghiacciante descrizione del massacro di un giovane liberale nel mattatoio di Buenos Aires farà scuola nella narrativa realistica sudamericana. Liberale coerente, in politica fu avversario del dittatore Rosas, fondò la società segreta Joven Argentina e per questa sua attività trascorse in esilio gli ultimi anni della sua vita.

Media


Non sono presenti media correlati