Questo sito contribuisce alla audience di

Ernaux, Annie

scrittrice francese (Lillebonne, Seine-Maritime, 1940). Fortemente marcata dalla lettura dei romanzieri americani e di Proust, traduce in Les Armoires vides (1974) il dramma del distacco dal mondo dell'infanzia. Come insegnante, critica la cultura di un insegnamento che conduce inesorabilmente all'emarginazione sociale e alla violenza (Ce qu'ils disent ou rien, 1977; La Place, 1984, che ha ottenuto il premio Renaudot). Tra i romanzi successivi, vanno ricordati Une femme (1988), in cui rimette in causa le gerarchie culturali e sociali e il posto della donna nella società, Passione semplice (1992), Journal du dehors (1993; Diario della periferia). Nel 1997 ha pubblicato La honte (La vergogna) e nel 2002 L'occupation.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti