Questo sito contribuisce alla audience di

Eusèbio di Samòsata

vescovo, santo (m. Doliche, Siria, 379 o 380). Subì l'esilio per aver difeso il Concilio di Nicea contro l'imperatore ariano Valente; aderì nel Concilio di Antiochia (379) alla dottrina di papa Damaso. Morì (forse) per una pietra scagliatagli da una donna ariana. Festa il 21 giugno.