Questo sito contribuisce alla audience di

Dàmaso I

papa, santo (forse Roma ca. 304-384). Uno dei più grandi papi del sec. IV; fu eletto successore di papa Liberio (366) dalla grande maggioranza del clero e del popolo di Roma; contemporaneamente, però, una minoranza eleggeva papa Ursino. Ne seguì una cruenta lotta, risolta solo, e neppure definitivamente, dall'intervento dell'imperatore Valentiniano I a favore di Damaso. Questi combatté le eresie – in modo particolare quella ariana in quel periodo molto forte – rafforzando la posizione della Santa Sede (Decreto di Graziano, 378), attese al restauro dei monumenti funebri dei martiri nelle catacombe e compose per essi la serie delle celebri iscrizioni marmoree (epigrammi) scolpiti da Filocalo; commissionò a San Gerolamo la versione Vulgata della Bibbia e fece pubblicare un Canone delle Scritture (Concilio di Roma, 382, o forse 374). Festa l'11 dicembre.