Questo sito contribuisce alla audience di

Fèrri

famiglia di scenografi del sec. XIX. Di origine bolognese, i Ferri furono autorevoli esponenti – a livello europeo – della scuola romantico-realistica. Domenico (Molinella 1795-Torino 1878), patriota, dovette fuggire a Parigi, dove, appoggiato da Rossini, entrò al Théâtre Italien. Continuò a lavorare per teatri italiani e nel 1851 si stabilì a Torino. Dei figli, Gaetano (Bologna 1822-Oneglia 1896) fu pittore, mentre Augusto (Bologna 1829-Pesaro 1895) succedette al padre al Théâtre Italien. Passato al Real di Madrid (1857-75), godette con Giorgio Busato di una notorietà eccezionale. Cesare (Torino 1863-Roma 1936), figlio di Augusto, fu più modestamente membro dello studio Amato-Ferri-Rancato.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti