Questo sito contribuisce alla audience di

Fabre, Émile

drammaturgo francese (Metz 1869-Parigi 1955). Di tendenza naturalistica, è autore di alcuni robusti drammi a sfondo sociale e politico, che rappresentano in chiave satirica la vita pubblica del tempo: L'argent (1895), Les ventres dorés (1903), il suo capolavoro, ispirato allo scandalo dell'Union générale, Les vainqueurs (1908; I vincitori), La maison sous l'orage (1920; La casa sotto il temporale). Fu amministratore e regista della Comédie-Française.

Media


Non sono presenti media correlati