Questo sito contribuisce alla audience di

Fanciullino, Il-

saggio di G. Pascoli, pubblicato nel 1897 e, in stesura definitiva, nel volume Pensieri e discorsi (1902). Riprendendo un'immagine del Fedone platonico (il fanciullino che rimane tale in noi anche quando cresciamo), Pascoli vi espone la sua poetica: il poeta coincide con il fanciullo che è in ogni uomo; la poesia non s'inventa, ma si scopre nelle piccole cose; essa deve essere spontanea e antiletteraria, “pura” e non “applicata”.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti