Questo sito contribuisce alla audience di

Fesch, Joseph

cardinale francese (Ajaccio 1763-Roma 1839). Fratellastro di Maria Letizia Bonaparte, e quindi zio di Napoleone, poté dedicarsi brillantemente alla carriera ecclesiastica. Nel 1802 fu fatto vescovo e, l'anno dopo, cardinale; fu successivamente grande cappellano di Francia. La sua fedeltà al pontefice finì con l'attirargli l'ostilità del Bonaparte. Dopo il 1815 si rifugiò a Roma.

Media


Non sono presenti media correlati